Altri Articoli

Una giornata immobile

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Nuvole nere appese nel grigio uniforme del cielo non cambiavano forma e posizione, i piccioni nascosti sotto i cornicioni erano impietriti e i gabbiani parevano inchiodati sulla placca verdastra del mare solido e piatto come una lastra di marmo.

Nessuno osava disturbare il silenzio perfetto, e si direbbe che nemmeno il suono si sarebbe potuto propagare in quel fotogramma cristallizzato.
Stavo seduto sulla sabbia fredda, contemplando il fermo immagine del mondo che aveva smesso di funzionare, senza che i sensi potessero essere distratti da rumori, immagini o profumi diversi da quelli che si erano scolpiti in quell'interminabile attimo.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Joomla Templates by Joomla51.com